Sponsorizzazioni, come sfruttarle al meglio per aumentare la brand awareness
5 giugno 2018

Sponsorizzazioni, come sfruttarle al meglio per aumentare la brand awareness

Sponsorizzare un evento o una manifestazione si può rivelare una scelta vincente per un brand che vuole promuovere e migliorare la propria immagine, ma attenzione affinché una sponsorizzazione possa realmente aumentare la propria brand awareness bisogna costruirla con grande attenzione, sia che si contribuisca con un sostegno economico sia che si fornisca un supporto tecnico, per esempio mettendo a disposizione prodotti in modo gratuito.

Proprio perché la sponsorizzazione è finalizzata a promuovere la brand identity collegandola all’evento sponsorizzato, va individuato e scelto con cura ciò che che si sponsorizza in modo da accrescere realmente la visibilità e la notorietà del proprio brand. Scegliere con superficialità una sponsorizzazione può compromettere e addirittura danneggiare la brand reputation, come è successo, per esempio, nel caso eclatante del Grande Fratello, da cui gli sponsor sono letteralmente fuggiti per non legare i propri marchi ai gravi fatti di bullismo avvenuti all’interno del programma.

Altra cosa da valutare bene è il pubblico dell’evento che deve coincidere con il target di riferimento o che deve essere potenzialmente interessato al brand o prodotto. È bene anche conoscere gli altri sponsor, accertarsi che essi siano compatibili con il proprio brand e, ça va sans dire, che non ci siano competitor.

Una volta individuato l’evento da sponsorizzare ci si deve mettere in moto per ideare ed attuare una serie di azioni di comarketing in modo da amplificare la portata della sponsorizzazione. Infatti un errore molto comune in materia di sponsorizzazioni è quello di pensare che, trovato l’evento e stretto l’accordo economico, il lavoro sia terminato. Non è solo la sponsorizzazione dell’evento in sé quello che porta visibilità al brand, ma tutto quello che si costruisce intorno.

Prima di tutto, la sponsorizzazione va comunicata per tempo attraverso i propri canali e soprattutto sfruttando quelli dedicati all’evento. Bisogna assicurarsi che il proprio logo sia presente su tutti i materiali stampa e pubblicitari, accordare in fase di contratto gli spazi dedicati alla propria azienda e verificare che il proprio brand abbia una buona visibilità durante l’evento.
Ma questo non basta, il modo migliore per colpire il pubblico è essere presenti in prima persona (con uno stand o un corner) e organizzare attività per coinvolgere maggiormente i partecipanti creando dei veri e propri eventi nell’evento.
Non possono mancare i gadget da regalare a chi interviene all’evento che avrà modo di ricordare il brand/prodotto anche quando la sponsorizzazione sarà terminata.

Parallelamente l’evento sponsorizzato può diventare un’ottima occasione di engagement per i propri canali social. Essere sponsor di un evento significa avere anche dei benefit da condividere con i propri fan. Si possono regalare biglietti gratuiti o esperienze personalizzate proponendo dei contest o dei giochi che stimolino l’interazione con le pagine social incrementando allo stesso tempo engagement e numero dei fan. Inoltre, i social network possono essere un modo per raccontare l’evento in tempo reale con hashtag dedicati e dirette Facebook e Instagram.

In conclusione, le sponsorizzazioni assicurano un ritorno di immagine importante e un aumento della brand awareness ma solo se correttamente ideate, costruite e gestite.